06.88644843   : 06.8860495  
home /

News

LINEE GUIDA PER LO SVILUPPO SOSTENIBILE DEGLI SPAZI VERDI
27/04/2014
LINEE GUIDA PER LO SVILUPPO SOSTENIBILE DEGLI SPAZI VERDI
Dalla collaborazione tra UNI, le Associazioni Landers e BAI (Borghi Autentici d’Italia), nasce un progetto che si pone l’obiettivo ambizioso di fornire le linee guida per lo sviluppo delle aree verdi nelle zone urbane e delle aree agricole e naturali che circondano le città. Il progetto interessa i parchi, i giardini pubblici e privati, le alberate stradali e il verde a corredo delle infrastrutture, parcheggi alberati e percorsi ciclo-pedonali.
UNI CEN/TS 16118
13/04/2014
UNI CEN/TS 16118
REQUISITI DEI SERVIZI FORNITI NEI COMPLESSI RESIDENZIALI PER ANZIANI
Da poco l’UNI ha reso disponibile la traduzione della specifica tecnica CEN/TS 16118 dal titolo “Case di riposo per anziani – Requisiti dei servizi forniti a persone anziane in complessi residenziali per anziani”. Con l’obiettivo di aumentare i livelli qualitativi delle prestazioni, la norma si rivolge ai fornitori di servizi per case di riposo, siano esse strutture pubbliche o private, di recente costituzione o già esistenti. La norma ha il compito di fissare i requisiti e i ruoli del personale all’interno del complesso residenziale. Tali requisiti prevedono innanzitutto un’adeguata competenza  professionale e la conoscenza dei servizi offerti nella struttura.
FORUM UNI – CIG 2014
06/04/2014
FORUM UNI – CIG 2014
(MILANO 10-11 GIUGNO 2014)
A Milano, il prossimo 10 ed 11 giugno, è prevista l’edizione 2014 del Forum UNI-CIG (Comitato Italiano Gas) il cui programma si concentrerà su tutte le parti attive nella filiera del gas naturale, ponendo particolare attenzione al ruolo del consumatore finale.
 UNI E CNA  - LE NORME TECNICHE PER POTENZIARE L’INNOVAZIONE E LA COMPETITIVITÀ DELLE PMI
30/03/2014
UNI E CNA - LE NORME TECNICHE PER POTENZIARE L’INNOVAZIONE E LA COMPETITIVITÀ DELLE PMI
A Roma, lo scorso 26 marzo, in occasione di un incontro tra UNI e la Confederazione Nazionale dell’Artigianato e della Piccola e Media Impresa (CNA), è stato sottoscritto  un accordo di associazione che prevede l’obiettivo d’incentivare l’attenzione di professionisti, imprenditori e artigiani nei confronti delle nome tecniche, coinvolgendoli, ancora di più, nei processi normativi. Nel corso del meeting è infatti emerso quanto le norme tecniche costituiscano un valido strumento per potenziare e sostenere la competitività delle PMI.
 QUALITA’, CRESCITA, INNOVAZIONE
23/03/2014
QUALITA’, CRESCITA, INNOVAZIONE
2° RAPPORTO ACCREDIA CENSIS
A Roma, lo scorso 26 febbraio, nel corso del convegno dal titolo “Qualità per competere: strategie per il rilancio del sistema d'impresa", è stato esposto il risultato del 2° Rapporto ACCREDIA-CENSIS, "Qualità, crescita, innovazione" (leggi). La qualità rappresenta in Italia, da un lato, una scelta significativa per produrre e consolidare valore d’impresa, dall’altro, uno strumento strategico per rilanciare la competitività.
UNI CEI 11352
16/03/2014
UNI CEI 11352
GESTIONE DELL'ENERGIA - SOCIETÀ CHE FORNISCONO SERVIZI ENERGETICI (ESCo)
Nella revisione della norma UNI CEI 11352 dal titolo "Gestione dell'energia - Società che forniscono servizi energetici (ESCo) - Requisiti generali, liste di controllo per la verifica dei requisiti dell'organizzazione e dei contenuti dell'offerta di servizio",vengono definitii requisiti generali e un elenco di controllo per la verifica dellecompetenzedelle società (ESCo – Energy Service Company) che forniscono servizi, con garanzia dei risultati, volti al miglioramento dell’efficienza energetica, assumendosi il rischio dell’iniziativa e liberando il cliente da ogni incombenza organizzativa e d’investimento.
AMBIENTI DI PROVA AUDIOMETRICI
09/03/2014
AMBIENTI DI PROVA AUDIOMETRICI
La commissioni UNI, Acustica e Vibrazioni, ha recentemente presentato il progetto U20002570 dal titolo “Acustica - Ambienti di prova audiometrici - Procedura per il collaudo e la qualificazione acustica di locali per prove audiometriche". Nello studio si definiscono quali criteri e valutazioni bisogna considerare nell’esame dei locali di prova audiometrica. Prima d’ora in Italia non era stato mai pubblicato un protocollo che indicasse quali caratteristiche influissero sulla qualità della cabina adibita all’esame audiometrico.
UNI/PdR 5:2013
02/03/2014
UNI/PdR 5:2013
UNO STRUMENTO PER VALUTARE LE PRESTAZIONI DELLE AMMINISTRAZIONI LOCALI
Una innovativa iniziativa promossa dall’Associazione Qualità Comuni in collaborazione con l’UNI, ha individuato una serie di sessanta indicatori considerati particolarmente significativi per definire e, dunque, valutare le prestazioni delle Amministrazioni Locali. Tale progetto, pubblicato di recente, viene espresso nella Prassi di Riferimenti UNI/PdR 5:2013 e che prende il titolo “Amministrazioni locali - Indicatori delle prestazioni”.
UNA NORMA A PROVA DI YOGA
23/02/2014
UNA NORMA A PROVA DI YOGA
L’UNI, come ha già fatto per altre professioni non regolamentate con un albo, intende ora definire la figura professionale dell’insegnante di yoga, ruolo che, se esercitato senza la necessaria competenza, rischia di compromettere il benessere fisico e psicologico di chi lo pratica.
LA ISO 9001 SI AGGIORNA
16/02/2014
LA ISO 9001 SI AGGIORNA
A 25 anni dalla pubblicazione della prima edizione della norma ISO 9001, il Comitato Tecnico dell'ISO, responsabile delle revisioni e delle nuove emissioni della ISO 9001, sta lavorando alla nuova edizione della norma ISO 9001. Nell'ottica di favorire sempre più i sistemi integrati, il tavolo di lavoro è mirato, tra gli altri aspetti,  anche a valutare come adeguare la nuova edizione della norma con altri sistemi di gestione, come, ad esempio, quello ambientale (ISO 14001).
TRATTAMENTO DEI RECLAMI SECONDO LA UNI ISO 10002:2006
09/02/2014
TRATTAMENTO DEI RECLAMI SECONDO LA UNI ISO 10002:2006
I reclami devono essere considerati un indice rilevante della soddisfazione della clientela, sottolinenando che un’eventuale assenza non ne presuppone intrinsecamente la soddisfazione. Uno studio condotto dal Rockfeller Institute riconosce infatti che, in media, solo il 5 % dei clienti reclamano in caso di insoddisfazione; gli altri sono clienti o già persi o fortemente a rischio. In tale ricerca si evidenzia inoltre che solo un cliente su ventisette reclama, mentre i rimanenti ventisei esprimono la propria insoddisfazione ad almeno altre dieci persone ognuno. Il 13% di questi duecentosessanta individui divulga infine il feedback negativo ad altre venti. Ne consegue quindi che in ogni reclamo ricevuto si nascondono circa novecentosessantadue persone influenzate negativamente
ISO/TS 22003 – MAGGIOR COMPETENZA RICHIESTA AGLI AUDITOR DELLE NORME SERIE ISO 22000
02/02/2014
ISO/TS 22003 – MAGGIOR COMPETENZA RICHIESTA AGLI AUDITOR DELLE NORME SERIE ISO 22000
È stata recentemente pubblicata la nuova edizione della specifica tecnica ISO/TS 22003 dal titolo “Food safety management systems - Requirements for bodies providing audit and certification offood safety management systems”
INAIL: FINANZIAMENTI ALLE IMPRESE
26/01/2014
INAIL: FINANZIAMENTI ALLE IMPRESE
Come negli anni passati, anche quest’anno l’INAIL ha pubblicato un bando per mezzo del quale vengono messi a disposizione finanziamenti per circa 310 milioni di euro alle imprese che abbiano realizzato interventi per il miglioramento del livello di sicurezza e salute nei luoghi di lavoro.
L’UNI  E LA RIFORMA DELLE PROFESSIONI NON REGOLAMENTATE
19/01/2014
L’UNI E LA RIFORMA DELLE PROFESSIONI NON REGOLAMENTATE
La citata legge n. 4/2013, approvata in Parlamento in prossimità della conclusione della XVI legislatura e pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 22 del 26 gennaio 2013, per rispondere alla domanda degli utenti ha demandato all’UNI di definire, in specifiche norme tecniche, la competenza professionale e il riconoscimento di realtà professionali già fortemente consolidate sul mercato e in via di progressiva specializzazione.
ISO 29990
12/01/2014
ISO 29990
REQUISITI PER LA FORMAZIONE NON FORMALE
La norma ISO 29990, dal titolo “Requisiti di base per i prestatori di servizi per l'istruzione e la formazione non formale”, nel maggio 2011 è stata adottata dall’UNI come norma di riferimento nazionale per i fornitori di servizi di formazione non formale. Tale termine definisce l’attività di formazione non rivolta al rilascio di titoli a “valore legale”, ovvero orientata a quel tipo di formazione che si svolge al di fuori delle attività istituzionalmente riconosciute.
LA NORMAZIONE NELL’INDUSTRIA NUCLEARE
29/12/2013
LA NORMAZIONE NELL’INDUSTRIA NUCLEARE
Una delegazione italiana, costituita da esperti della Commissione nazionale UNI Tecnologie nucleari e radioprotezione, ha partecipato lo scorso 2 dicembre a Bruxelles alla prima riunione del CEN/TC 430, il cui scopo è quello di approvare le norme già esistenti a livello ISO/TC 85, fornire indicazioni su normative che non coinvolgono l’energia nucleare, e, infine, valutare nuove proposte normative.
L’ARTE DEL BUON BERE
15/12/2013
L’ARTE DEL BUON BERE
UNI ISO 3591
Nella norma vengono esposti i corretti criteri  per una degustazione a regola d’arte. Vengono infatti indicate le caratteristiche che un bicchiere deve possedere per racchiudere, nella maniera più appropriata, il prezioso nettare: vetro incolore, per apprezzare al meglio la brillantezza e la limpidezza del vino; calice stretto perché la forma del bicchiere permette di inalarne in maniera appropriata il profumo, esaltando la fragranza complessiva del bouquet.
ISO 11511, LA NORMA PER I TRIBUTARISTI.
08/12/2013
ISO 11511, LA NORMA PER I TRIBUTARISTI.
La norma ISO 11511 che regolamenta l’attività professionale dei tributaristi è stata pubblicata lunedì scorso con il supporto delle principali associazioni del settore, quali ANCIT, ANCOT, Istituto Nazionale Tributaristi, LAIT, LAPET, associazione quest’ultima che raccoglie circa 6.500 degli 80.000 professionisti operativi nel settore.
CORSO UNI PER AUDITOR DI SISTEMI DI GESTIONE AMBIENTALE
01/12/2013
CORSO UNI PER AUDITOR DI SISTEMI DI GESTIONE AMBIENTALE
La Certificazione Ambientale attesta il raggiungimento di significativi e distintivi traguardi a garanzia e tutela dell’ambiente e una conseguente sicura riduzione dei rischi per danni ad esso cagionati. È inoltre in grado di aumentare il prestigio sul mercato e il valore patrimoniale dell’azienda certificata, oltre ad offrire maggiori opportunità di accesso ai finanziamenti per piccole e medie imprese sia nel settore pubblico che privato.
LA CERTIFICAZIONE VOLONTARIA PER DISTINGUERSI NELL’AMBITO DELLE PROFESSIONI NON ORGANIZZATE.
24/11/2013
LA CERTIFICAZIONE VOLONTARIA PER DISTINGUERSI NELL’AMBITO DELLE PROFESSIONI NON ORGANIZZATE.
L’UNI, che da sempre si occupa di attività normativa in ogni settore merceologico,  ha di recente intrapreso la stesura di norme tecniche in grado di disciplinare tre professioni nell’ambito della salute, garantendo così uno standard di qualità e una certificazione di questi professionisti su base volontaria. Il progetto interessa  i chinesiologi, gli osteopati ed i naturopati che potranno dunque accedere alla certificazione volontaria in conformità a specifiche norme tecniche.