06.88644843   : 06.8860495  
home /

News

NORME DI GRANO TENERO: UNI 11391 e UNI 11392
19/06/2011
NORME DI GRANO TENERO: UNI 11391 e UNI 11392
Avvertita in tale ambito l’esigenza di un controllo più meticoloso e definito, si arriva alla stesura delle norme UNI 11391 e UNI 11392.
UNI ISO 31000: LA GESTIONE DEL RISCHIO
13/06/2011
UNI ISO 31000: LA GESTIONE DEL RISCHIO
alla norma UNI ISO 31000 dal titolo “Gestione del Rischio – Principi e Linee Guida” che, proprio in virtù della sua applicabilità in più ambiti, consente un’adesione a tale norma di un raggio estremamente vasto e variegato di attività professionali
UNI EN 13432 - REQUISITI PER IMBALLAGGI RECUPERABILI MEDIANTE COMPOSTAGGIO E BIODEGRADAZIONE
05/06/2011
UNI EN 13432 - REQUISITI PER IMBALLAGGI RECUPERABILI MEDIANTE COMPOSTAGGIO E BIODEGRADAZIONE
La UNI EN 13432 si costituisce pertanto come un importante punto di riferimento non solo per i consumatori ma anche per i produttori di materiali da imballaggio in quanto l’adesione a questa  norma coinvolgerà
LA CERTIFICAZIONE ISO 9001:2008 PER GLI OPERATORI NEWSLOT
29/05/2011
LA CERTIFICAZIONE ISO 9001:2008 PER GLI OPERATORI NEWSLOT
dichiarazione d’impegno volta al conseguimento della certificazione qualità ISO 9001:2008 entro i 180 giorni successivi all’iscrizione ed obbligatoria a partire dall’anno 2012.
UN PARQUET A REGOLA D’ARTE: UNI 11368-1
22/05/2011
UN PARQUET A REGOLA D’ARTE: UNI 11368-1
Pubblicata di recente, la norma UNI 11368-1, dal titolo “Pavimenti in legno – Posa in opera – Criteri e metodi di valutazione – Parte 1: Posa mediante incollaggio”, si propone di indicare i criteri per la valutazione e qualificazione del personale impiegato nella posa in opera di pavimentazioni di legno e parquet.
DIRETTIVA 2011/7/UE: LOTTA CONTRO I RITARDI DI PAGAMENTO NELLE TRANSAZIONI COMMERCIALI.
15/05/2011
DIRETTIVA 2011/7/UE: LOTTA CONTRO I RITARDI DI PAGAMENTO NELLE TRANSAZIONI COMMERCIALI.
il Parlamento Europeo ha adottato la Direttiva 2011/7/UE   relativa alla lotta contro i ritardi di pagamento nelle transazioni commerciali. Finalità della direttiva è infatti regolamentare i termini di pagamento nelle transazioni commerciali, sostenendo in questo modo la competitività delle piccole e medie imprese.
UNI 11200:2010 IL CALL CENTER A NORMA
01/05/2011
UNI 11200:2010 IL CALL CENTER A NORMA
La norma UNI 11200:2010, pubblicata a luglio del 2010 dall'UNI e dal titolo "Servizi di relazione con il cliente, con il consumatore e con il cittadino, effettuati attraverso centri di contatto. Requisiti operativi per l’applicazione della UNI EN 15838:2010".
D.Lgs. 231/01 e s.m.i. applicato alla sentenza ThyssenKrupp
29/04/2011
D.Lgs. 231/01 e s.m.i. applicato alla sentenza ThyssenKrupp
A seguito del noto incidente di Torino presso la ThyssenKrupp, la recente sentenza ha visto l'applicazione del D.Lgs. 231/01 e s.m.i. e del relativo apparato sanzionatorio.
DIRETTIVE 2008/99 e 2009/123
21/04/2011
DIRETTIVE 2008/99 e 2009/123
Il consiglio dei Ministri, il 7 Aprile, ha approvato uno schema di Decreto Legislativo atto al recepimento di due direttive, precisamente delle direttive 2008/99 e 2009/123. Si prevede l’introduzione dell’art. 25 decies, che amplierà le fattispecie di reato già presenti nel D.Lgs. 231/01 e s.m.i. .
UNI 11350: CASALINGHE DI VOGHERA UNITEVI!
17/04/2011
UNI 11350: CASALINGHE DI VOGHERA UNITEVI!
Anche la UNI giunge in soccorso della casalinga lavoratrice e dell’impiegato single, e, con la norma UNI 11350 “Prodotti ortofrutticoli freschi pronti per il consumo (IV Gamma) – Definizione, requisisti e principi generali”, sembra “sfornare” un nuovo alleato che si affaccia su un portone decisamente già spalancato: fornire indicazioni univoche e precise in merito alla preparazione dei prodotti ortofrutticoli preconfezionati.
ISO 14064:2006 E ISO 14065:2007 UN IMPORTANTE CONTRIBUTO PER LA CORRETTA PROSECUZIONE DELLE LINEE INDICATE NEL PROTOCOLLO DI KYOTO.
10/04/2011
ISO 14064:2006 E ISO 14065:2007 UN IMPORTANTE CONTRIBUTO PER LA CORRETTA PROSECUZIONE DELLE LINEE INDICATE NEL PROTOCOLLO DI KYOTO.
La necessità di sviluppare normative a livello internazionale si inscrive nell’ambito delle iniziative intraprese a livello mondiale per affrontare i cambiamenti climatici, in accordo con i principi esposti nel protocollo di Kyoto e in altri programmi inerenti la riduzione delle emissioni.
CAMERA DI COMMERCIO DI TERAMO - EROGAZIONE DI CONTRIBUTI FINALIZZATI AL CONSEGUIMENTO DELLA CERTIFICAZIONE DI QUALITÀ DEI SISTEMI AZIENDALI.
03/04/2011
CAMERA DI COMMERCIO DI TERAMO - EROGAZIONE DI CONTRIBUTI FINALIZZATI AL CONSEGUIMENTO DELLA CERTIFICAZIONE DI QUALITÀ DEI SISTEMI AZIENDALI.
La Camera di Commercio di Teramo (CCIAA), per migliorare l’efficienza e la competitività delle imprese che operano nella propria provincia, ha pubblicato un bando per l’erogazione di contributi a fondo perduto finalizzati al conseguimento della certificazione di qualità dei sistemi aziendali.
SEMINARIO QUALITY ITALIA: LA MARCATURA CE DEI PRODOTTI PIROTECNICI
31/03/2011
SEMINARIO QUALITY ITALIA: LA MARCATURA CE DEI PRODOTTI PIROTECNICI
Sabato 2 Aprile 2011, alle ore 16.00 a Vallo della Lucania (SA) presso il Salone della Fiera  INTERNATIONAL FIREWORKS FAIR, si terrà il seminario dal titolo “La Marcatura CE dei prodotti pirotecnici.
UNI EN ISO 14015:2010, LA VALUTAZIONE AMBIENTALE DI SITI E DI ORGANIZZAZIONI
27/03/2011
UNI EN ISO 14015:2010, LA VALUTAZIONE AMBIENTALE DI SITI E DI ORGANIZZAZIONI
La norma UNI EN ISO 14015:2010, recentemente recepita dall’UNI nella versione in lingua inglese, costituisce una importante innovazione normativa nell’ambito della valutazione ambientale di siti e di organizzazioni.
LE NORME UNI TRA I DENTI
20/03/2011
LE NORME UNI TRA I DENTI
La norma UNI che specifica i metodi di prova e i requisiti delle proprietà fisiche e chimiche dei dentifrici prende il nome di UNI EN ISO 11609. Già presente dal 2001, la nuova edizione del 2010 prende il nome di “Odontoiatria- Dentifrici – Requisiti, metodi di prova e marcatura”, e si arricchisce di nuovi requisisti per l’etichettatura, l’imballaggio e la marcatura del prodotto.
ISO 2575:2010 -  QUANDO LE SPIE SONO A NORMA
06/03/2011
ISO 2575:2010 - QUANDO LE SPIE SONO A NORMA
La norma ISO 2575, nata nel 2004 e destinata a creare un linguaggio universale in grado di uniformare i differenti e numerosi simboli presenti sui cruscotti delle autovetture, con la nuova versione del 2010 giunge alla sua ottava edizione aggiornata con nuovi simboli a supporto delle continue evoluzioni tecnologiche.
ACCREDIA A TUTELA DEL MADE IN ITALY AGROALIMENTARE
27/02/2011
ACCREDIA A TUTELA DEL MADE IN ITALY AGROALIMENTARE
In Italia la certificazione dei prodotti agroalimentari costituisce un settore sempre più significativo, tanto che, dagli ultimi dati forniti dal’ISTAT le Indicazioni e Denominazioni di Origine Protetta hanno coinvolto nel solo 2009 ottantaduemila operatori per un fatturato complessivo pari ad oltre 9 miliardi di euro. Ingente il risultato delle vendite all’estero delle produzioni nostrane.
IN ABRUZZO IL PIU’ GRANDE POLO D’ATTRAZIONE DEL SUD EUROPA
20/02/2011
IN ABRUZZO IL PIU’ GRANDE POLO D’ATTRAZIONE DEL SUD EUROPA
Una delle regioni paesaggistiche più suggestive di tutto l’Appenino, sarà il teatro del progetto più ambizioso degli ultimi anni. L’intesa, patrocinata sia dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri che dal Cnel e siglata giovedì scorso a palazzo Chigi, prevede lo stanziamento di oltre duecento milioni di euro per la creazione del più grande.
IMPRESE IN SICUREZZA: IN CALO GLI INCIDENTI MORTALI SUL LAVORO
13/02/2011
IMPRESE IN SICUREZZA: IN CALO GLI INCIDENTI MORTALI SUL LAVORO
Il direttore generale dell’INAIL, Giuseppe Lucibello, nel corso del convegno organizzato da Confindustria lo scorso 9 febbraio, dal titolo “Sviluppo, imprese in sicurezza”, ha comunicato che, per la prima volta dopo il dopoguerra, gli incidenti mortali sul lavoro sono calati sotto i mille eventi. L’importante risultato segue il dato già incoraggiante del 2009 che aveva registrato un calo del 10% negli infortuni rispetto al 2008.
GARANZIE STRUTTURALI DEGLI EDIFICI – ISO 13822:2010
06/02/2011
GARANZIE STRUTTURALI DEGLI EDIFICI – ISO 13822:2010
La crescente sensibilizzazione nei confronti delle tecniche e delle tecnologie in uso nella costruzione di fabbricati, ha condotto un comitato tecnico della ISO alla redazione di una norma internazionale dedicata ad individuare e monitorare gli aspetti maggiormente a rischio nella stabilità degli edifici esistenti. L’esigenza di un miglior controllo e di una certificazione che possa quanto più possibile fornire una garanzia sulla solidità strutturale delle abitazioni, nasce proprio a causa dei gravi accadimenti che hanno registrato il crollo di intere palazzine, vuoi per catastrofi naturali, vuoi per cedimenti strutturali o deterioramenti delle componenti cementizie impiegate che, nel corso degli anni, hanno perso in solidità, compromettendo, del tutto o in parte, la stabilità dell’edificazione.