06.88644843   : 06.8860495  
home /

News

ISO 20400
31/07/2016
ISO 20400
Da una recente indagine di mercato, emerge che numerose imprese, italiane ed internazionali, del settore calzaturiero non mostrano adeguata sensibilità verso la difesa e tutela delle condizioni di lavoro dei loro fornitori e subfornitori, sia sotto il profilo dei salari che delle condizioni igienico sanitarie.
UNA PRASSI DI RIFERIMENTO PER LA DIETA MEDITERRANEA
24/07/2016
UNA PRASSI DI RIFERIMENTO PER LA DIETA MEDITERRANEA
Patrimonio Immateriale dell’Umanità.
La cultura e la tradizione della dieta mediterranea rappresentano non solo uno stile di vita sano ma rispondono a precise scelte alimentari, in sintonia con l’ambente e le stagioni. Per questo motivo, nel 2010 la dieta mediterranea è stata riconosciuta dall’UNESCO come Patrimonio Immateriale dell’Umanità
VERSO UN COMBUSTIBILE PIU’ PULITO.
17/07/2016
VERSO UN COMBUSTIBILE PIU’ PULITO.
EN 15940
La crescente attenzione alle questioni ambientali, ha portato alla pubblicazione di una norma europea in cui vengono definiti i requisiti da adottare per la produzione e la commercializzazione del gasolio paraffinico, destinato ai motori diesel e in grado di contenere un livello ridotto di elementi inquinanti.
SICUREZZA INFORMATICA. OPPORTUNITÀ E RISCHI
10/07/2016
SICUREZZA INFORMATICA. OPPORTUNITÀ E RISCHI
Il crescente impiego della tecnologia digitale impone alle imprese l’adozione di specifiche politiche di sicurezza informatica senza le quali potrebbero essere seriamente danneggiate a causa di una inconsapevole gestione della rete e dei beni strumentali, fino all’irrimediabile compromissione dell’operatività aziendale.
RAPPORTO ANNUALE INAIL 2015
03/07/2016
RAPPORTO ANNUALE INAIL 2015
Lo scorso 22 giugno, il Presidente dell’INAIL ha presentato a Montecitorio il rapporto Annuale 2015. Nell’illustrare i dati, ha sottolineato quanto la collaborazione tra l’INAIL e l’Ente Nazionale di Unificazione abbia portato all’adozione e alla diffusione di norme tecniche e politiche efficaci per la riduzione degli infortuni sul lavoro.
UNI EN 13432  - IMBALLAGGI BIODEGRADABILI
26/06/2016
UNI EN 13432 - IMBALLAGGI BIODEGRADABILI
La norma UNI EN 13432 definisce le caratteristiche degli imballaggi biodegradabili e compostabili conformi alla legge. La norma prevede che un sacchetto, per essere definito biodegradabile, debba disperdersi per il 90% in sei mesi e dissolversi in un arco di tre mesi in fase di compostaggio. Inoltre, il materiale di cui è composto l’involucro deve avere una concentrazione di metalli pesanti ben definita, proprio per non alterare il compostaggio che, in questo modo, non sarà posto a rischio di tossicità per le piante.
IL RUOLO RILEVANTE DELLA NORMAZIONE PER IL SETTORE DEI SERVIZI
19/06/2016
IL RUOLO RILEVANTE DELLA NORMAZIONE PER IL SETTORE DEI SERVIZI
Secondo una recente ricerca, entro il 2018 il settore dei servizi assorbirà in tutto il mondo quasi l’80% dell’intera forza lavoro. Il settore dei servizi svolge pertanto un ruolo rilevante in seno all’economia che è destinato ad incrementare sempre più nel corso degli anni, tanto da essere attualmente identificato come l’effettiva forza motrice dell’economia moderna.
PER UNA RISTORAZIONE COLLETTIVA SANA ED EQUILIBRATA
12/06/2016
PER UNA RISTORAZIONE COLLETTIVA SANA ED EQUILIBRATA
La conduzione di una vita sana è strettamente collegata ad un’alimentazione equilibrata. Sembrerebbe un assunto abbastanza ovvio ma, evidentemente, non lo è abbastanza se la Commissione Agroalimentare dell’UNI ha ritenuto utile pubblicare di recente una norma in cui vengono forniti criteri oggettivi per la progettazione di menu pensati per la ristorazione collettiva in ambito pubblico e privato.
QUATTRO PROGETTI DI NORMA A TUTELA DELL’AMBIENTE
05/06/2016
QUATTRO PROGETTI DI NORMA A TUTELA DELL’AMBIENTE
A partire dal 1° fino al 15 giugno prossimi, la commissione Ambiente apre all’inchiesta pubblica quattro progetti di norma inerenti alle attrezzature delle macchine per la raccolta dei rifiuti.
LA VALUTAZIONIONE DEL PREZZO PER I CONSUMATORI
29/05/2016
LA VALUTAZIONIONE DEL PREZZO PER I CONSUMATORI
Il numero elevato di prodotti in vendita espone il consumatore ad una valutazione del prezzo che non sempre è facile. Le confezioni di biscotti, ad esempio, possono avere contenuti diversi per peso e quantità ed è pertanto difficile determinare se il prezzo di un prodotto da 300 grammi sia più o meno conveniente di uno da 500 grammi. Sottoposti ad una così vasta offerta che diversifica i beni per quantità e dimensioni, i consumatori sono infatti spesso confusi.
UN PROGETTO DI NORMA PER GLI OPERATORI FORESTALI
22/05/2016
UN PROGETTO DI NORMA PER GLI OPERATORI FORESTALI
Da sempre l’operatore forestale è una figura di riferimento per accrescere la sostenibilità degli interventi nei boschi, tra cui lavori di abbattimento, esbosco e lavori a carattere complementare, in quanto chiamato a preservare e valorizzare le attuali risorse presenti sul territorio.
REQUISITI DI COMPETENZA DEI VERIFICATORI DEI PROCESSI GHG
15/05/2016
REQUISITI DI COMPETENZA DEI VERIFICATORI DEI PROCESSI GHG
In più occasioni abbiamo trattato tematiche inerenti il cambiamento climatico e i gravi rischi che questo comporta per l’ambiente. Non è infatti un caso che le maggiori organizzazioni ambientaliste e i governi di diversi Paesi abbiano riconosciuto un ordine di massima priorità a questo problema per le gravi ripercussioni che ne potrebbero derivare nella vita di tutti noi.
LINEE GUIDA PER I SERVIZI DI CONSULENZA DI GESTIONE
08/05/2016
LINEE GUIDA PER I SERVIZI DI CONSULENZA DI GESTIONE
ISO 20700
La normazione interessa numerosi aspetti e, con futura norma ISO 20700, entra anche nell’ambito della consulenza di direzione attraverso un documento utile sia alle imprese, per ottimizzare i propri obiettivi, che ai consulenti, per assolvere nel miglior modo ai propri incarichi.
ISO 14001:2015
01/05/2016
ISO 14001:2015
PER UNO SVILUPPO SOSTENIBILE ECONOMICO E SOCIALE
Analisi del contesto, approccio basato sul rischio e prospettiva del ciclo di vita sono le principali novità che caratterizzano la nuova edizione della ISO 14001, norma sui sistemi di gestione ambientale che condivide una struttura comune con la nuova edizione della norma ISO 9001.
UN PROGETTO DI NORMA PER I MEDIATORI FAMILIARI
24/04/2016
UN PROGETTO DI NORMA PER I MEDIATORI FAMILIARI
Anche nel caso della mediazione familiare, i requisiti di conoscenza, abilità e competenza, saranno quindi definiti in un quadro di conformità condiviso a livello europeo. Il progetto della norma U08000160 prende in considerazione diversi modelli e criteri nell’esecuzione della prestazione professionale, distinguendoli caso per caso.
UNA NUOVA NORMA CONTRO IL DISSESTO DEL TERRITORIO
17/04/2016
UNA NUOVA NORMA CONTRO IL DISSESTO DEL TERRITORIO
ISO/DIS 14055-1
Ogni anno gli agenti esogeni colpiscono pesantemente il territorio provocando frane ed erosioni. Ad incidere negativamente sulle alterazioni ambientali sono in particolare le variazioni climatiche, le piogge eccessive, le inondazioni e la siccità che inaridisce vaste aree del globo.
WORLD HEALTH DAY E NORMAZIONE NELL’AMBITO SANITARIO
10/04/2016
WORLD HEALTH DAY E NORMAZIONE NELL’AMBITO SANITARIO
La giornata mondiale della salute vuole sensibilizzare le popolazioni alla conduzione di una vita più sana, ad esempio attraverso un’accurata scelta dei cibi e una maggiore attenzione alla loro preparazione. L’edizione appena conclusa è stata dedicata alla lotta contro il diabete, patologia largamente diffusa che, ancora oggi, miete numerose vittime.
UNI 1601326 – COACHING AZIENDALE
03/04/2016
UNI 1601326 – COACHING AZIENDALE
REQUISITI DI CONOSCENZA, ABILITÀ E COMPETENZA
Il coaching è una tecnica relativamente recente attraverso la quale è possibile sviluppare cambiamenti significativi nella gestione delle relazioni. Si ricorre a tale tecnica per migliorare la produzione, la collaborazione e l’efficienza delle imprese, sia nella gestione interna che esterna. Il compito del professionista (o coach), è quello di aiutare l’azienda ad individuare i punti di forza ma anche quelli di debolezza. Spesso infatti questi ultimi rappresentano un ostacolo nello sviluppo professionale del singolo lavoratore provocando ripercussioni sull’efficienza dell’intera produzione.
UN PROGETTO DI NORMA PER IL MONITORAGGIO STRUTTURALE
20/03/2016
UN PROGETTO DI NORMA PER IL MONITORAGGIO STRUTTURALE
La realizzazione di strutture edilizie, sempre più massicce e sofisticate, ha reso necessario elaborare un processo per registrare in maniera scientifica l’andamento della costruzione in funzione delle sollecitazioni a cui è sottoposta nel tempo.
IL NUOVO CODICE APPALTI
10/03/2016
IL NUOVO CODICE APPALTI
La certificazione delle Stazioni Appaltanti
Tra le innovazioni degne di nota, si sottolinea quanto riportato nell’art. 38 del D. Lgs. in cui si indicano i requisiti sulla base dei quali l’ANAC (Autorità Nazionale Anti Corruzione) baserà il proprio sistema di selezione e qualifica delle Stazioni Appaltanti. Saranno 4 i requisiti di base: strutture organizzative stabili, presenza di dipendenti con specifiche competenze, prassi di formazione e aggiornamento e numero di gare svolte nel triennio.  “Saranno, invece, 5 i requisiti premianti e, precisamente l’attuazione di misure di prevenzione dei rischi di corruzione, i sistemi di gestione in qualità degli uffici e dei procedimenti di gara, le tecnologie telematiche nella gestione delle gare e l’applicazione di criteri di sostenibilità ambientale e sociale”. (Lavori Pubblici, news del 05/03/2016).