06.88644843   : 06.8860495  
home /

News

UN PROGETTO DI NORMA PER I MEDIATORI FAMILIARI
24/04/2016
UN PROGETTO DI NORMA PER I MEDIATORI FAMILIARI
Anche nel caso della mediazione familiare, i requisiti di conoscenza, abilità e competenza, saranno quindi definiti in un quadro di conformità condiviso a livello europeo. Il progetto della norma U08000160 prende in considerazione diversi modelli e criteri nell’esecuzione della prestazione professionale, distinguendoli caso per caso.
UNA NUOVA NORMA CONTRO IL DISSESTO DEL TERRITORIO
17/04/2016
UNA NUOVA NORMA CONTRO IL DISSESTO DEL TERRITORIO
ISO/DIS 14055-1
Ogni anno gli agenti esogeni colpiscono pesantemente il territorio provocando frane ed erosioni. Ad incidere negativamente sulle alterazioni ambientali sono in particolare le variazioni climatiche, le piogge eccessive, le inondazioni e la siccità che inaridisce vaste aree del globo.
WORLD HEALTH DAY E NORMAZIONE NELL’AMBITO SANITARIO
10/04/2016
WORLD HEALTH DAY E NORMAZIONE NELL’AMBITO SANITARIO
La giornata mondiale della salute vuole sensibilizzare le popolazioni alla conduzione di una vita più sana, ad esempio attraverso un’accurata scelta dei cibi e una maggiore attenzione alla loro preparazione. L’edizione appena conclusa è stata dedicata alla lotta contro il diabete, patologia largamente diffusa che, ancora oggi, miete numerose vittime.
UNI 1601326 – COACHING AZIENDALE
03/04/2016
UNI 1601326 – COACHING AZIENDALE
REQUISITI DI CONOSCENZA, ABILITÀ E COMPETENZA
Il coaching è una tecnica relativamente recente attraverso la quale è possibile sviluppare cambiamenti significativi nella gestione delle relazioni. Si ricorre a tale tecnica per migliorare la produzione, la collaborazione e l’efficienza delle imprese, sia nella gestione interna che esterna. Il compito del professionista (o coach), è quello di aiutare l’azienda ad individuare i punti di forza ma anche quelli di debolezza. Spesso infatti questi ultimi rappresentano un ostacolo nello sviluppo professionale del singolo lavoratore provocando ripercussioni sull’efficienza dell’intera produzione.
UN PROGETTO DI NORMA PER IL MONITORAGGIO STRUTTURALE
20/03/2016
UN PROGETTO DI NORMA PER IL MONITORAGGIO STRUTTURALE
La realizzazione di strutture edilizie, sempre più massicce e sofisticate, ha reso necessario elaborare un processo per registrare in maniera scientifica l’andamento della costruzione in funzione delle sollecitazioni a cui è sottoposta nel tempo.
IL NUOVO CODICE APPALTI
10/03/2016
IL NUOVO CODICE APPALTI
La certificazione delle Stazioni Appaltanti
Tra le innovazioni degne di nota, si sottolinea quanto riportato nell’art. 38 del D. Lgs. in cui si indicano i requisiti sulla base dei quali l’ANAC (Autorità Nazionale Anti Corruzione) baserà il proprio sistema di selezione e qualifica delle Stazioni Appaltanti. Saranno 4 i requisiti di base: strutture organizzative stabili, presenza di dipendenti con specifiche competenze, prassi di formazione e aggiornamento e numero di gare svolte nel triennio.  “Saranno, invece, 5 i requisiti premianti e, precisamente l’attuazione di misure di prevenzione dei rischi di corruzione, i sistemi di gestione in qualità degli uffici e dei procedimenti di gara, le tecnologie telematiche nella gestione delle gare e l’applicazione di criteri di sostenibilità ambientale e sociale”. (Lavori Pubblici, news del 05/03/2016).
CAPACITA’ E COMPETENZA DEGLI AUDITOR SGS-PIR
06/03/2016
CAPACITA’ E COMPETENZA DEGLI AUDITOR SGS-PIR
SISTEMI DI GESTIONE DELLA SICUREZZA PER IMPIANTI A RISCHIO DI INCIDENTE RILEVANTE
Il progetto di norma, che  ha come titolo: “Figure professionali che eseguono audit sui sistemi di gestione della sicurezza” e  andrà a sostituire la UNI/TS 11226 pubblicata nel 2007, definisce le capacità che i professionisti dovranno dimostrare nelle verifiche sui sistemi di gestione della sicurezza per impianti a rischio di incidente rilevante (audit SGS-PIR).
PREVISTE FORTI AGEVOLAZIONI CON LE CERTIFICAZIONI AMBIENTALI
28/02/2016
PREVISTE FORTI AGEVOLAZIONI CON LE CERTIFICAZIONI AMBIENTALI
Sono previste agevolazioni per le Organizzazioni in possesso di Certificazioni Ambientali. Ad esempio, nei contratti pubblici è garantita alle imprese munite di registrazione Emas o di certificazione ISO 14001, una diminuzione della cauzione a 
UN CONVEGNO SULLA GESTIONE DEL RISCHIO NELLE COSTRUZIONI
21/02/2016
UN CONVEGNO SULLA GESTIONE DEL RISCHIO NELLE COSTRUZIONI
Il prossimo 3 marzo, a Roma, è in agenda un convegno dal titolo “La gestione del rischio nel settore costruzioni come strumenti per tempi e costi certi”. L’appuntamento, organizzato dal Settore Costruzioni AICQ con il supporto del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici, ha l’intento di contribuire allo sviluppo di una nuova visione basata sulla gestione dei rischi che, quando opportunamente trattata, consente alle imprese una certa affermazione sul mercato.
ISO 37001 – NORMA ANTI CORRUZIONE
07/02/2016
ISO 37001 – NORMA ANTI CORRUZIONE
Esistono numerose leggi internazionali che mirano a contrastare, anche severamente, la corruzione. Eppure, nonostante le attività governative di diversi Paesi siano particolarmente sensibili alla soluzione di tale problema, a tutt’oggi la corruzione minaccia seriamente l’economia e genera  povertà.
VERSO LA GREEN ECONOMY CON LA LEGGE 221/2015
31/01/2016
VERSO LA GREEN ECONOMY CON LA LEGGE 221/2015
Tale legge fa ampio riferimento alle norme tecniche, evidenziando quanto il loro utilizzo nel quadro di uno sviluppo sostenibile, sia un valore premiante in un’ economia che si orienta sempre più (anche nel nostro Paese)  verso un futuro più ecocompatibile.
UN NUOVO PROGETTO DI NORMA PER IL CALCOLO DELLA PRESTAZIONE ENERGETICA
24/01/2016
UN NUOVO PROGETTO DI NORMA PER IL CALCOLO DELLA PRESTAZIONE ENERGETICA
Il progetto di norma, che andrà a sostituire l’attuale EN 13790, indica una serie di calcoli (sulla base di un andamento orario della temperatura) e prove di validazione al fine di definire il fabbisogno di energia termica. La nuova norma sarà inoltre conforme ai requisiti della Direttiva 2010/31/UE e della normativa tecnica.
PROGETTO DI NORMA PER IL DISASTER MANAG
17/01/2016
PROGETTO DI NORMA PER IL DISASTER MANAG
Nella futura norma si indicano le caratteristiche del Disaster Manager, ovvero del professionista operativo nell’ambito della sicurezza, in special modo nella gestione delle catastrofi. Le indicazioni fornite nel progetto di norma individuano tre figure principali adeguate ai contesti e alle difficoltà da fronteggiare. Per ogni livello di complessità vengono infatti indicati i requisiti che il professionista dovrà assicurare.    
LA DIRETTIVA MACCHINE NELLA LAVORAZIONE DELLA PASTA
10/01/2016
LA DIRETTIVA MACCHINE NELLA LAVORAZIONE DELLA PASTA
La pasta rappresenta uno dei principali alimenti della dieta mediterranea, praticamente immancabile sulla tavola degli italiani. A stabilirlo è un’indagine condotta nel 2014 dall’istituto Doxa secondo cui il 99% degli italiani sono estimatori convinti e, di questi, il 44% sono consumatori abituali.
UNA NORMA A TUTELA DEL SETTORE TESSILE
20/12/2015
UNA NORMA A TUTELA DEL SETTORE TESSILE
Con la nuova norma UNI EN ISO 18103, concepita dalla commissione tessile dell’UNI, si definiscono i requisiti di etichettatura per i tessuti in pura lana vergine e, al tempo stesso, si indicano i metodi di prova per il campionamento dei tessuti e le prove di laboratorio sui capi in lana.
UN VIDEO PER SOTTOLINEARE  IL VALORE DELLA NORMAZIONE
13/12/2015
UN VIDEO PER SOTTOLINEARE IL VALORE DELLA NORMAZIONE
  Con l’obiettivo di promuovere la conoscenza delle norme tecniche e sensibilizzarne l’importanza, è stato promosso da IEC, ISO e ITU (i tre organismi mondiali di normazione) un concorso per la realizzazione di un breve video sulla rilevanza delle norme tecniche nella gestione della vita quotidiana di ognuno. I partecipanti avevano amplia libertà nell’affrontare il tema, ma erano unicamente obbligati a rispettare rigorosamente i 15 secondi decisi per la durata del video.
CRESCITA E SVILUPPO GRAZIE ALLE NORME TECNICHE
06/12/2015
CRESCITA E SVILUPPO GRAZIE ALLE NORME TECNICHE
Le norme tecniche rappresentano una valida risorsa nella crescita e nello sviluppo delle imprese. Non è certo la prima volta in cui emerge il binomio normazione-sviluppo ma, in occasione del recente convegno organizzato a Roma da Uni e dalla Confederazione Nazionale dell’Artigianato e della Piccola e Media Impresa, tale concetto è stato nuovamente ribadirlo con fermezza.
UNA PRASSI DI RIFERIMENTO A SOSTEGNO DELL’AMBIENTE
29/11/2015
UNA PRASSI DI RIFERIMENTO A SOSTEGNO DELL’AMBIENTE
Lo scorso 21 novembre, si è svolta la Giornata nazionale degli alberi. La manifestazione nasce con l’intento di valorizzare il patrimonio forestale, promuovere  la sensibilità sui temi ambientali e indicare politiche idonee per la riduzione dei gas tossici e la prevenzione del dissesto idrogeologico.
LA GIORNATA MONDIALE DELLA QUALITÀ
22/11/2015
LA GIORNATA MONDIALE DELLA QUALITÀ
Sono questi i principi a cui si è ispirata la Giornata Mondiale della Qualità, celebrata lo scorso 12 novembre e dedicata al tema “Sweet Dreams”. Questa giornata ha costituito l’ennesima occasione per promuovere l’importanza della qualità per la crescita delle imprese e delle nazioni.oni.
LA NORMAZIONE PER UNA POLITICA SOSTENIBILE
15/11/2015
LA NORMAZIONE PER UNA POLITICA SOSTENIBILE
Sulla base di questa realtà, lo scorso 2 novembre si è tenuta a Ginevra una conferenza dal titolo Using and referencing International Standards to support public policy  a cui hanno partecipato anche l’ISO, l’IEC e l’UNECE con l’intenzione d’incoraggiare la partecipazione delle autorità legislative al processo normativo, al fine di promuovere uno sviluppo economico congiunto e più aderente ad una politica efficace.