06.88644843   : 06.8860495  
home / news /

UN TUFFO DOVE L’ACQUA E’ PIU’ BLU

UN TUFFO DOVE L’ACQUA E’ PIU’ BLU

Notizia pubblicata in data 29-07-2018

È questo il periodo ideale per trascorre ore spensierate in piscina, luogo ideale per trovare refrigerio alla calura estiva e godere dei benefici di rigeneranti nuotate.

Non sempre, però, ci chiediamo se l’impianto in cui ci stiamo rilassando è a norma e se possiede adeguati requisiti di sicurezza.

Al riguardo, l’UNI ha recentemente pubblicato due norme che permettono ai gestori di garantire alla propria clientela un impianto sicuro. Si tratta delle norma nazionali UNI 10637:2016 “Piscine - Requisiti degli impianti di circolazione, filtrazione, disinfezione e trattamento chimico dell’acqua di piscina"  e UNI EN 13451-3 dal titolo “Attrezzature per piscine - Parte 3: Requisiti complementari di sicurezza e metodi di prova per i componenti di aspirazione e di scarico e per le attrezzature ricreative acquatiche aventi un ingresso e un'uscita di acqua/aria”. Nella prima norma vengono presentate le divere tipologie di piscine, specificando i controlli effettuati sull’acqua e sui relativi impianti di trattamento. Nella seconda, si delineano invece i requisiti di sicurezza che non possono mancare, quali ad esempio, le griglie di aspirazione e i metodi di prova per l’ingresso e l’uscita dell’acqua, soprattutto nelle vasche degli acqua park in cui vengono simulate le onde o le fontane a cascata che, in nessun modo, devono presentare rischi per i bagnanti.

Anche il materiale con cui vengono costruite le piscine è oggetto di grande attenzione in quanto i bordi non devono presentare spuntoni o essere taglienti.

Infine, nella norma UN EN 14960 si stabiliscono i tessuti e i materiali con cui devono essere fabbricarti i giochi presenti nei parchi acquatici, materiali che devono garantire resistenza agli strappi e capacità di attutire gli urti.

 

Francesco Bennardis

Quality Italia Srl

Immagine in apertura tratta dal web.

 

 

Notizia pubblicata in data 29-07-2018