06.88644843   : 06.8860495  
home / news /

COMUNICARE A NORMA

UNI 11482:2013

Notizia pubblicata in data 09-09-2013

Nel corso del Governo Ciampi, nel 1993, l’allora Ministero della Funzione Pubblica mise in luce l’importanza del linguaggio usato dalla Pubblica Amministrazione nella comunicazione scritta.

Si riscontrava infatti che un linguaggio eccessivamente contorto e ingiustificatamente poco chiaro, creava ai destinatari delle difficoltà oggettive nella comprensione del testo. Per queste ragioni, già venti anni fa, venne pubblicato “Il codice di stile” a cui veniva allegato il “Vocabolario di Base” del linguista Tullio De Mauro.

Nel corso di questi ultimi vent’anni, la consapevolezza della necessità di intraprendere la strada della semplificazione nella lingua scritta si è estesa dalla Pubblica Amministrazione fino alle imprese private.

Apprezziamo pertanto la pubblicazione da parte dell’UNI della norma 11482:2013 dal titolo “Elementi strutturali e aspetti linguistici delle comunicazioni scritte delle organizzazioni” che costituisce una sintesi delle esperienze intraprese in tale direzione a partire dal ’93.

La norma UNI si pone l’obiettivo di migliorare l’efficacia del linguaggio nelle Organizzazioni (sia in ambito pubblico che privato) evitando distorsioni comunicative quali: incomprensioni, comprensioni approssimative, lettura di comunicazioni inutili, rifiuto nel leggere comunicazioni mal formulate.

Le comunicazioni a cui si applica la norma sono: circolare, codice etico e di condotta, comunicato stampa, lettera ed e-mail, manuale (o giuda) di prodotto o di procedura, news, offerta commerciale, ordine di servizio, parere, position paper, regolamento interno, relazione, scheda di prodotto.

Per tali comunicazioni la norma affronta sia gli elementi strutturali che linguistici come l’impaginazione, gli stili e gli aspetti grafici.

Dal punto di vista lessicale, la norma infine consiglia di evitare termini ed  espressioni obsolete suggerendo per queste  utili alternative.

 

Francesco Bennardis

Quality Italia S.r.l.

Immagine in apertura tratta dal sito web evoluzionecontinua.com 

Notizia pubblicata in data 09-09-2013