06.88644843   : 06.8860495  
home / news /

ISO 37001, CONCLUSIONE DELL’ITER DI ACCREDITAMENTO QUALITY AUSTRIA: IL SISTEMA DI GESTIONE PER LA PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE

ISO 37001, CONCLUSIONE DELL’ITER DI ACCREDITAMENTO QUALITY AUSTRIA: IL SISTEMA DI GESTIONE PER LA PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE

Notizia pubblicata in data 03-07-2020

Quality Austria ha superato i test di accreditamento con l’organismo membro EA-MLA/conforme al reg. UE 765/2008, Akkreditierung Austria per lo schema ISO 37001 “Sistemi di gestione per la prevenzione della corruzione”. Pertanto, da oggi è in grado di offrire questo importante servizio anche al mercato italiano.

I fenomeni corruttivi rappresentano un danno alla competitività di un Paese, che grava su cittadini ed imprese in termini di aumento di costi di prodotti e servizi, a scapito della qualità prodotta ed erogata.

La norma ISO 37001, pubblicata nel 2016, è il primo standard internazionale che propone un approccio sistemico alla prevenzione e al contrasto della corruzione, destinato tanto al settore pubblico che a quello privato, ad enti, società ed aziende di qualsiasi dimensione o natura.

Lo standard ISO 37001 favorisce lo sviluppo di una cultura della trasparenza e dell’integrità e aiuta le aziende nella conoscenza dei propri processi interni, particolarmente di quelli amministrativi, nell’ottica di prevenire e affrontare i fenomeni corruttivi (attivi e passivi) nell’ambito dell’organizzazione, del proprio personale, ma anche dei propri soci in affari, attraverso misure e controlli. La norma presenta al suo interno anche una guida di supporto alla propria applicazione.

Nello specifico, la norma indica requisiti che vanno dall’analisi del contesto aziendale alla valutazione del rischio specifico (livelli di rischio, ambito di impatto, verifica di efficacia delle misure adottate). Richiede inoltre la definizione preventiva degli obietti di anticorruzione da raggiungere e la predisposizione di un sistema di controlli finanziari, di reporting e monitoraggio. Prevede infine la predisposizione di un sistema di segnalazione dei sospetti (c.d. whistleblowing) e di un’adeguata formazione e comunicazione, a supporto di un processo di miglioramento continuo.

Il sistema di gestione anticorruzione può essere strutturato come un sistema a sé stante, oppure può essere integrato con altri sistemi di gestione già presenti in azienda, come quelli riguardanti la qualità, l’ambiente e la sicurezza sul lavoro. Per la realtà italiana, il sistema di gestione ISO 37001 può essere parte del Modello di organizzazione e gestione adottato in accordo al D. Lgs. 231/2001.

Inoltre la certificazione ISO 37001 consente di richiedere all’Autorità garante della concorrenza e del mercato l’attribuzione del rating di legalità.

L’iter di certificazione secondo lo standard ISO 37001 ha una durata triennale e prevede i seguenti passaggi:

Lo standard ISO 37001 assicura alle aziende la certificazione da parte di un organismo indipendente e riconosciuto a livello internazionale dell’implementazione di un sistema organizzativo volto alla prevenzione e al contrasto della corruzione.

I vantaggi della certificazione ai sensi della norma ISO 37001 sono molteplici e tali da contraddistinguere l’azienda sia in termini di conformità legislativa (diminuzione del rischio sanzionatorio e rating di legalità), che sotto il profilo dell’etica, dell’innovazione e della governance, assicurandole competitività e valore nel mercato, anche nell’ottica dei requisiti richiesti da eventuali investitori esterni.

La ISO 37001 può aumentare la sua efficacia se la sua corretta implementazione è certificata da parte di un Organismo di Certificazione Indipendente.

Grazie al contributo di un team di professionisti altamente specializzati il nostro Organismo di Certificazione offre servizi di audit finalizzati alla certificazione secondo la  norma ISO 37001:20016 "Sistemi di gestione per la prevenzione della corruzione ", garantendo alle aziende clienti un confronto periodico con esperti altamente specializzati sia in materia di legislazione sulla corruzione in ambito pubblico e privato, sia in materia di modelli organizzativi applicabili nell’ambito della legislazione italiana come ad es. il dlgs. 231/2001.

Per saperne di più clicca qui.

Notizia pubblicata in data 03-07-2020