06.88644843   : 06.8860495  
home / news /

UNA NORMA PER MIGLIORARE LE CONDIZIONI IGIENICHE

UNA NORMA PER MIGLIORARE LE CONDIZIONI IGIENICHE

Notizia pubblicata in data 16-12-2018

Un recente rapporto delle Nazioni Unite rende noto che sono circa due miliardi e mezzo le persone in tutto le mondo che non hanno accesso né all’acqua potabile, né ai servizi igienici. Questa condizione li espone ad un altissimo rischio di contrarre gravi malattie, in alcuni casi anche mortali considerando che tra loro ci sono numerosi bambini. Ma non è tutto. A rendere questa situazione ancor più tragica è il fatto che numerose donne sono esposte ad un elevato rischio di violenze dal momento che sono costrette ad andare in bagno in zone isolate e non protette. 

Tra i 17 obiettivi di sviluppo sostenibile dell’agenda 2030 le Nazioni Unite hanno manifestato la necessità di mettere fine, già a partire dal 2025, a questa situazione insostenibile. Per questo motivo si stanno mettendo a punto nuove tecnologie in grado di sviluppare sistemi autonomi, capaci di trattare i rifiuti in sicurezza, senza quindi la necessità di un collegamento al classico sistema fognario.

A sostegno di questo progetto è stata recentemente pubblicata la norma ISO 30500:2018 “Non-sewered sanitation systems - Prefabricated integrated treatment units - General safety and performance requirements for design and testing” , frutto del lavoro congiunto di gruppo di lavoro proveniente da 301 Paesi diversi.

Le linee guida contenute nella norma permetteranno di appurare se le strutture fognarie siano sicure ed affidabili. I residui trattati da questo processo risulteranno infatti privi di batteri, virus e agenti patogeni.

Francesco Bennardis

Quality Italia Srl

Immagine in apertura tratta dal web.

 

Notizia pubblicata in data 16-12-2018